Vico Equense. Bilancio consolidato: ok del Consiglio

Approvati all’unanimità il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche e lo statuto per l’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi 

Vico Equense – Oltre alla mozione di sfiducia al Sindaco, – ieri sera – in Consiglio comunale si è discusso anche di altri importanti argomenti. Dalla maggioranza arriva l’ok al bilancio consolidato, ratificato con 8 voti a favore, 2 contrari e 3 astenuti. A relazionare in aula l’ Assessore Elisabetta Cioffi. Lo strumento finanziario ha ricevuto il parere favorevole del collegio dei revisori dei conti. Approvato, poi, all’ unanimità l’atto d’indirizzo per l’elaborazione del piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA). Proposti dalla minoranza e recepiti sempre all’unanimità 5 emendamenti. Altro punto degno di nota è senz’altro l’approvazione all’unanimità dello statuto per l’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, che consentirà di avviare le procedure di elezione di questo nuovo organismo. Il CCR si propone di favorire, con tutti i mezzi a sua disposizione, la piena applicazione nella Città di Vico Equense, dei seguenti principi sanciti dalla Convenzione Internazionale per i diritti dell’infanzia: nessuna discriminazione (art.2); affermazione del superiore interesse del bambino (art.3); riconoscimento del diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art.6); riconoscimento dei diritti del bambino ad essere ascoltato su qualunque questione lo interessi e ad esprimere opinioni che gli adulti devono tenere in considerazione in relazione alla sua età e al suo livello di maturità (art. 12). Al Consiglio Comunale dei Ragazzi, che verrà democraticamente scelto con specifiche elezioni, parteciperanno gli alunni della quarta e quinta della scuola primaria e prima, seconda e terza della secondaria di primo grado di Vico Equense, che con la loro attività entreranno a far parte di un percorso educativo orientato all’apprendimento della cittadinanza consapevole. Il CCR di Vico Equense ha funzioni propositive e consultive in molti ambiti: istruzione, ecologia, cultura e tanto altro e può esprimere pareri su qualunque argomento, atto, decisione da prendere, ogni qual volta siano richiesti da sindaco, giunta e consiglio comunale.