Vaccinazioni nelle località turistiche, cosa ne pensano i sindaci della costiera sorrentina

“In altre zone ci sono fabbriche ed insediamenti industriali, da noi c’è solo il turismo: se non vogliamo far morire l’economia è necessaria la vaccinazione di massa della popolazione”. Così il sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani, interviene sulle polemiche sollevate dal Partito Democratico di Castellammare di Stabia ed anche da qualche sindaco della provincia contro la priorità nella somministrazione del siero ai residenti della isole del golfo e poi alla penisola sorrentina, alla costiera amalfitana ed al Cilento. Il piano messo a punto dalla Regione Campania prevede la partenza già in questi giorni a Capri, Ischia e Procida sempre, però, per fasce di età. Poi si passerà alle località turistiche della terraferma.

Modalità di distribuzione del siero che, come detto, hanno provocato diverse rimostranze. Ma i sindaci della penisola sorrentina non ci stanno. “Non è un confronto tra territori, ma un’esigenza – aggiunge Sagristani -. Se riparte il turismo si riaccende l’economia anche in altre zone con benefici per tutti. Non bisogna dimenticare, inoltre, che le nostre amministrazioni si sono fatte carico di tutto: dall’allestimento dei centri vaccinali, al personale per la somministrazione. Alla Regione chiediamo solo i vaccini per poter immunizzare al più presto la popolazione e poter riaccendere i motori del turismo in sicurezza”.

Dello stesso avviso il sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli. “Non capisco queste polemiche – sottolinea -. Eppure è facile comprendere che per un territorio dove l’unica risorsa è il turismo è necessario procedere alle vaccinazioni nel più breve tempo possibile, e comunque prima dell’avvio della stagione estiva. Noi stiamo facendo un grande sforzo perché ciò accada e gli imprenditori sono disposti a seguirci. Per fortuna il governatore Vincenzo De Luca, i vertici della Regione e quelli dell’Asl Napoli 3 Sud hanno compreso tutto ciò e si sono attivati per garantire la vaccinazione nelle località turistiche il prima possibile”.

“Sono sicuro che queste polemiche non possono fermare il piano predisposto dalla Regione – taglia corto il primo cittadino di Meta, Giuseppe Tito -. Il governatore De Luca intende andare avanti e dopo le isole toccherà alla penisola sorrentina”.

The post Vaccinazioni nelle località turistiche, cosa ne pensano i sindaci della costiera sorrentina appeared first on SorrentoPress.