Sorrento. La riflessione di un lettore in merito al percorso pedonale meccanizzato

Riceviamo e pubblichiamo una lettera che ci arriva in merito alla questione del percorso pedonale meccanizzato di Sorrento.

Gentile direttore, è da tempo che alcune domande relativamente al percorso pedonale meccanizzato di Sorrento richiedono risposte da parte dei nostri amministratori. Alla luce delle recenti dichiarazioni del sindaco ai giornali locali, ne sono sorte di nuove e richiedono l’attenzione di tutti.

A seguito del rigetto dei due progetti presentati all’amministrazione, liquidati con una delibera di Giunta, il sindaco ha dichiarato che il bando di gara si farà su un progetto stilato dal Comune. Come intende realizzarlo? Gli uffici competenti sono in grado? Infatti, nei due anni fin qui trascorsi dalla delibera con la quale ci si impegnava a perseguire la strada del project-financing, nulla è stato fatto. Cosa è cambiato?

Il progetto da mettere a gara dovrà presentare le caratteristiche di un“progetto di fattibilità” ai sensi del D.lgs 50/2016 e ssmmii, e pertanto richiederà una serie di approfondimenti di natura tecnica, ambientale e economico-finanziaria. Alla luce del fatto che l’ufficio della Ragioneria ha impiegato un anno per dare un semplice parere ad un’interrogazione promossa dal PD locale, chi realizzerà il progetto nei suoi aspetti economici?

Le fasi che l’amministrazione si appresterebbe ad avviare, stando alle suddette dichiarazioni di intenti rilasciate dal Sindaco Cuomo, sono in ordine: indizione di un avviso per la selezione del progetto, espletamento della scelta e pubblicazione dei risultati, gara di projectfinancing, nomina della commissione esaminatrice e scelta del promotore, consegna delle aree di cantiere e realizzazione dell’opera.

Tale procedimento richiede ottimisticamente, senza inerzie, ricorsi ed altri intoppi amministrativi almeno 24 mesi! Esiste quindi il rischio concreto di perdere il contributo regionale, dato finora per scontato e fondamentale per l’equilibrio economico dell’iniziativa!

Ricordiamo a tal proposito che i fondi fanno riferimento a risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014–2020 ed altre risorse dello stesso periodo di programmazione, più volte richiamati in un protocollo d’intesa sottoscritto dallo stesso ente con Acamir (ente attuatore), che vanno necessariamente attivate entro il 31/12/2020.

Un déja vua cui la cittadinanza sorrentina si appresta ad assistere, ancora una volta inerte, a mente del contributo già lasciato per strada negli scorsi anni sull’originale progetto di completamento del collegamento dal parcheggio Correale.

Le opere pubbliche richiedono una valutazione costi-benefici. Il Comune ne ha già fatta una? Esiste una valutazione dei rischi?

Come mai le proposte di projectfinancing,diverse nelle loro caratteristiche peculiari sono state liquidate senza il coinvolgimento della maggioranza e del Consiglio comunale?

In particolare, alla luce del fatto che sul sito di presentazione del progetto www.percorsomeccanizzato.it vengono fatte una serie di considerazioni interessanti sulla realizzazione e sulla gestione, non si comprende la valutazione di opportunità politica di allontanare quella che sembra piuttosto un soccorso tecnico di competenze nel perseguimento di un interesse pubblico quale la realizzazione del percorso meccanizzato in tempi certi e con nessuno aggravio per le casse comunali.

Solitamente, nei Comuni la presentazione di un projectfinancing viene accolta con interesse, poiché esso sopperisce alle mancanze delle amministrazioni. Da noi viene liquidato in sordina, senza discussione. Come mai?

Considerato che sono oramai trascorsi otto anni, non sarebbe il caso che il sindaco, con un cronoprogramma preciso alla mano, spiegasse chiaramente ai cittadini come e quando intende realizzare l’opera?Perché la città deve vivere in un alone di incertezza e mistero che dà luogo alle illazioni più varie?

Si fa tanto rumore,ma poi nessuno, in Consiglio comunale, in maggioranza e negli uffici preposti, può parlare apertamente del percorso meccanizzato. Perché è una decisione demandata esclusivamente al sindaco?

Direttore, la ringraziamo per lo spazio che ci concederà, certi che non esiterà a dare voce ai cittadini, a differenza di altri che, per sposare cause politiche di parte, evitano accuratamente di toccare quelli che per qualcuno sono punti molto critici.

L’articolo Sorrento. La riflessione di un lettore in merito al percorso pedonale meccanizzato proviene da Positanonews.