Sorrento| CasaPound contro la chiusura dell’igiene mentale

Anche CasaPound Penisola Sorrentina abbraccia la causa solidale che vede cittadini e realtà territoriali contro la chiusura del centro di igiene mentale di Sorrento

Dal primo marzo è previsto lo sgombero del centro di igiene mentale di Sorrento, il cui provvedimento ha scosso cittadini e realtà territoriali. Anche CasaPound Penisola Sorrentina, guidata da Tommaso Guarracino, ha abbracciato la causa e si è affiancata all’unanime NO. Come si evince dalla pagina Facebook del movimento:

«Questa è una sollecitazione che abbiamo protocollato a tutti i sei comuni della penisola sorrentina inerente all’imminente chiusura, del centro di igiene mentale a Sorrento.
Tale struttura ospita 11 residenti stabili e svolge un ruolo di primaria importanza, come assistenza a persone in condizioni di indigenza e in alcuni casi di solitudine.
Questo centro non deve essere assolutamente dismesso o dislocato fuori penisola.
Il centro essendo dichiarato inadeguato non dovrà essere sgomberato fin quando non si trovi un’immobile adeguato sempre sul territorio compreso tra Sorrento e Meta.
La nostra linea resta al fianco dei peninsulari che vivono situazioni di disagio, quindi faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità, fino ad opporci fisicamente allo sgombero.»

The post Sorrento| CasaPound contro la chiusura dell’igiene mentale appeared first on Corso Italia News.