Sanità, Beneduce (Fi): "Al Maresca scenario da terzo mondo"

Torre del Greco – “Questa mattina mi sono imbattuta, incidentalmente, in uno ospedale da campo a due passi da Napoli, nel cuore della provincia partenopea. Mi riferisco al Maresca di Torre del Greco, dove i pazienti per sottoporsi ad un’iniziativa meritoria, quale lo screening gratuito sulla maculopatia, si sono dovuti accontentare del pavimento per attendere che arrivasse il proprio turno. Ho visto persone accalcate l’una sull’altra tra il via vai di volontari che accompagnavano ammalati in carrozzina e, di contro, pochissimo personale paramedico di ruolo dell’ospedale. Uno scenario da terzo mondo, che grida vendetta”. Lo dichiara la consigliera regionale di Forza Italia e componente della Commissione Sanità della Campania. “Ignoravo che a due passi dal capoluogo campano esistessero situazioni di questo tipo, con medici bravissimi ed attenti ma costretti ad operare senza locali, senza personale, con spazi per l’attesa assolutamente inadeguati”, spiega la consigliera azzurra. “Appare chiara la superficialità con cui la governance dell’ospedale gestisce la struttura, avendo a disposizione locali vuoti e oggetto di degrado proprio nello stesso edificio dove insiste il reparto di oculistica costretto ad operare in spazi angusti e senza la dovuta assistenza. Porte di stanze nuove chiuse con catenacci. Fondi spesi per mettere a norma locali poi abbandonati”, rincara Beneduce.
 
“È evidente come le strutture deputate a programmare i servizi della sanità campana non abbiano mai messo piede al Maresca, altrimenti certe storture non sarebbero mai potute esistere. Lì è previsto un hospice per un’utenza oncologica minorile ma il progetto non parte per le solite pastoie burocratiche. Se questi sono i tempi e il modo in cui si procede, probabilmente conviene riconvertire la destinazione del nosocomio e garantire migliore accoglienza ai pazienti che già oggi affollano la struttura. La programmazione non si fa sulla carta ma recandosi sui territori e verificando lo stato di salute delle strutture. E, a considerare dai calcinacci che erano a terra questa mattina nei locali abbandonati di Torre del Greco, i dirigenti della Asl e della Regione dal Maresca mancano da un bel po’ di tempo”, conclude la consigliera regionale di Forza Italia.