Rischio caduta intonaci dall’edificio scolastico di piazza Tasso

SORRENTO. Nei giorni scorsi gli agenti della polizia municipale e personale dell’ufficio tecnico comunale hanno effettuato un sopralluogo presso la succursale dell’Istituto Polispecialistico “San Paolo” rilevando che “il prospetto sud dell’edificio che volge sulla piazza Tasso, necessita di interventi manutentivi in quanto in particolare gli intonaci del cornicione sono in parte lesionati e rigonfi, rappresentando di fatto una potenziale situazione di pericolo per la pubblica incolumità”.

L’immobile è concesso in comodato alla Città Metropolitana di Napoli, per cui al sindaco pro-tempore Luigi De Magistris, è stata notificata l’ordinanza con cui il primo cittadino di Sorrento, Giuseppe Cuomo, impone “di provvedere ad horas all’esecuzione di tutte le opere necessarie per la messa in sicurezza del prospetto nel rispetto
dell’originaria tipologia costruttiva con successiva emissione di certificazione attestante l’assenza di pericoli a
salvaguardia della pubblica e privata incolumità”.

Entro 5 giorni dalla notifica del provvedimento deve essere nominato un tecnico incaricato delle verifiche e nei successivi 5 giorni è necessario trasmettere al Comune di Sorrento copia della perizia effettuata e della documentazione tecnico/progettuale delle opere di manutenzione programmate, nonchè la nomina del Direttore dei Lavori debitamente controfirmata per accettazione ed il nominativo dell’impresa edile incaricata con relativo certificato unico di regolarità contributiva (DURC).

Per l’esecuzione degli individuati necessari lavori è fatto altresì obbligo di acquisire l’assenso all’occupazione
dell’area sottostante da parte della competente polizia municipale. A tal fine, pertanto, l’inizio degli stessi lavori dovrà essere concordato col comandodei caschi bianchi di Sorrento il quale, tra l’altro, provvederà tempestivamente all’adozione dei provvedimenti di competenza necessari al riguardo e vigilerà affinché la segnaletica apposta sia conforme ai dispositivi di legge in materia.

Ad ultimazione dei lavori, da completare entro 10 giorni dalla data di notifica dell’ordinanza, dovrà essere esibita al Comune la documentazione tecnica di collaudo dell’opera eseguita e l’attestazione di eliminazione di ogni pericolo per la pubblica e privata incolumità, nonché copia del formulario di identificazione rifiuti (FIR) relativo allo smaltimento, con le modalità stabilite dal D.Lgs. 152/06, del materiale edile di risulta.

“L’inosservanza dell’ordinanza – specifica il sindaco Cuomo – comporterà la denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi degli artt. 650 e 677 del Codice Penale, e la perizia e lavori saranno eseguiti d’ufficio in danno ed a spese dell’interessato con rivalsa delle spese sostenute a mente delle specifiche disposizioni in materia”.

The post Rischio caduta intonaci dall’edificio scolastico di piazza Tasso appeared first on SorrentoPress.