Riprende la campagna per la pulizia del mare di Sorrento

SORRENTO. La tutela della risorsa mare e la pulizia dei fondali saranno i protagonisti della giornata in programma domani, sabato 15 settembre, presso la Marina Grande di Sorrento, promossa dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento e da Legambiente. L’associazione ambientalista ha, infatti, scelto la cittadina costiera per l’anteprima regionale di “Puliamo il Mondo”, la più grande campagna di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai che si svolgerà il 28, 29 e 30 settembre con l’obiettivo di ripulire le strade, i parchi, i giardini, le piazze, i fiumi e le spiagge di tutte le città italiane. Solo in Campania, sono circa 150 le aree che saranno ripulite da oltre diecimila volontari.

In occasione della manifestazione sarà firmato il primo protocollo d’intesa regionale “Fishing for Litter” tra Legambiente, Comune di Sorrento, Penisolaverde, Flag Approdo di Ulisse, Capitaneria di Porto e pescatori, per dare a questi ultimi la possibilità di portare a terra ed avviare a raccolta differenziata i rifiuti che recuperano durante la loro attività di pesca.

“Il settore della pesca può ricoprire un ruolo da protagonista nella grande pulizia del nostro mare – spiega Mariateresa Imparato, presidente di Legambiente Campania -. La firma del primo protocollo in Campania di “Fishing for Litter” va in questa direzione. Un’attività che consentirà ai pescatori di riportare a terra i rifiuti che finiscono accidentalmente nelle reti. Una misura quanto mai necessaria che è prevista dalla direttiva europea Marine Strategy, ma che in Italia è ostacolata dalle normative vigenti che necessitano di una revisione per consentire finalmente che queste attività possano svolgersi regolarmente. Ad oggi, infatti, ad eccezione di alcuni progetti pilota, i pescatori sono purtroppo costretti a ributtare in mare i rifiuti pescati”.

Nel corso dell’appuntamento di Sorrento, saranno ripulite alcune zone di fondale sia all’interno che all’esterno delle scogliere del porticciolo del borgo di Marina Grande, teatro negli ultimi tre anni di numerosi interventi di pulizia dei fondali organizzati dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento.

“Con questa iniziativa – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco – riprendiamo senza sosta le attività inerenti la tutela della risorsa mare e nello specifico la pulizia dei fondali e degli specchi d’acqua. Dopo un ‘estate di attività incessanti, incentrate sulla valorizzazione del nostro ambiente e della risorsa mare, prosegue il duro lavoro volto a migliorare le attività di sensibilizzare inerenti la tutela e la valorizzazione del mare coinvolgendo in primis associazioni di volontari e forze dell’ordine che sono sempre state al nostro fianco negli ultimi tre anni”.

Le operazioni saranno effettuate, come di consueto, in collaborazione con l’Area marina protetta di Punta Campanella, la Guardia di Finanza, con il nucleo sommozzatori di Nisida e la stazione navale di Napoli, della Guardia Costiera di Sorrento, con i sub del secondo nucleo di Napoli e di numerose organizzazioni di volontariato tra cui il centro subacqueo di Torre del Greco, l’associazione Jacques Cousteau, la Cooperativa Sant’Anna, l’associazione Ercosub, la Croce Rossa Italiana sub comitato locale di Ercolano, l’associazione Fondali Campania, la Cooperativa Azzurra e Marevivo.

“Da anni siamo impegnati in attività di pulizia spiagge e fondali – interviene Antonino Miccio, direttore del Parco Marino di Punta Campanella -. Azioni concrete, con tonnellate di rifiuti raccolti, ma molto importanti soprattutto per sensibilizzare tutti nei confronti del grave problema globale dei rifiuti in mare. Fondamentale la sinergia tra enti, in questo caso col Comune di Sorrento con il quale da anni siamo in campo per la bonifica di diverse aree del territorio”.

The post Riprende la campagna per la pulizia del mare di Sorrento appeared first on SorrentoPress.