Riduzione dei tempi di attesa, l’Asl Napoli 3 introduce “recall”

L’obiettivo è garantire un ricorso appropriato ai servizi sanitari ed un’immediata riduzione del tempi di attesa relativi all’erogazione delle prestazioni. L’avvio della fase sperimentale del sistema “recall” e gestione delle disdette inizierà il prossimo 19 febbraio 2018.

Al momento della prenotazione della visita o della prestazione specialistica attraverso il centro unico di prenotazione (cup), sportelli aziendali e farmacie abilitate, il cittadino riceve un avviso con il quale viene informato che se non si presenta o non effettua la disdetta o la riprenotazione (attraverso gli stessi canali) nelle 48 ore precedenti, è tenuto, comunque, a pagare il ticket se dovuto con l’applicazione delle sanzioni previste.

Contemporaneamente, all’atto della prenotazione l’utente riceve un sms con l’indicazione su luogo, data e orario di erogazione della prestazione. La disdetta con successiva riprenotazione da parte del cittadino, tramite gli stessi canali utilizzabili per le prenotazioni, permetterà al sistema di rendere disponibile il posto lasciato libero nelle agende di prenotazione, che sarà messo a disposizione dal sistema informatico per la successive richiesta.

Insomma, un sistema semplice attraverso il quale lo stesso cittadino può dare un contributo significativo alla riduzione delle liste di attesa.

In caso di disdetta senza riprenotazione, il riscontro della richiesta di rimborso del ticket versato dal cittadino (previa attivazione delle casse ticket presso la struttura aziendale), deve essere contestuale alla stessa, al fine di permettere al sistema di rendere disponibile il posto lasciato libero nelle agende di prenotazione.

The post Riduzione dei tempi di attesa, l’Asl Napoli 3 introduce “recall” appeared first on SorrentoPress.