Perché è importante pulire le zanzariere?

Come pulire le zanzariere: perché farlo e fasi preliminari

Pulire le zanzariere è importantissimo, perché essendo posizionate all’esterno dell’infisso, catturano moltissima polvere. Con qualche semplice trucco però, è possibile prendersene cura in maniera efficace, preservandone la loro naturale funzione. Con questo presupposto, vediamo insieme come pulire le zanzariere.

Come pulire le zanzariere: perché farlo e fasi preliminari Come anticipato, pulire le zanzariere è davvero molto importante, e il perché è presto detto. Se da una parte la zanzariera con la sua rete di fatto impedisce ad insetti di qualsiasi natura di entrare in casa, dall’altra cattura acari e polvere, che con il tempo possono alterarne la sua efficacia. Con qualche piccolo accorgimento però, si può ripristinare tale rete in maniera efficace.

Innanzitutto, il primo passo da compiere è quello di pulire la guida di scorrimento della zanzariera. È possibile farlo semplicemente utilizzando una comune bomboletta di aria compressa, reperibile in qualsiasi ferramenta e rivendita di articoli elettrici. Una volta che si sarà eliminata la polvere da tali guide, è opportuno vaporizzare un lubrificante spray al silicone, così che la zanzariera possa scorrere in maniera naturale e senza intoppi.

Pulire le zanzariere: la rete Una volta terminate le fasi preliminari della pulizia e lubrificazione delle guide, si può passare alla rete della zanzariera vera e propria. A tal proposito, l’occorrente per procedere è dato da pochi elementi, ovvero una bacinella piena d’acqua, del detergente, un piumino o un pennello con setole morbide e qualche straccio.

Con il piumino o il pennello si potrà procedere ad eliminare la polvere depositata, evitando di praticare una pressione elevata sulla rete al fine di evitare che possa uscire dalla sua naturale sede. Una volta terminata tale fase, si dovrà versare un po’ di detergente, non troppo aggressivo, nella bacinella piena d’acqua e immergervi lo straccio. Una volta strizzato a dovere lo strofinaccio, si dovrà passarlo più volte, sempre in maniera delicata, sulla rete. Durante tale fase, è opportuno sciacquare ripetutamente lo straccio. Una volta che la rete sarà ben pulita e i fori non saranno più ostruiti, si dovrà far asciugare il tutto. La modalità appena descritta per pulire le zanzariere, è di sicura efficacia.

Pulire le zanzariere: aspirapolvere Nel caso non si disponesse di molto tempo, situazione frequente in ambiente domestico, è possibile pulire le zanzariere con una modalità alternativa. Stiamo parlando dell’utilizzo di un’aspirapolvere e di un vaporetto, due elettrodomestici in grado di facilitare qualsiasi pulizia. Utilizzando l’aspirapolvere, si dovrà avere l’accortezza di montare una bocchetta di piccole dimensione, e di utilizzare la stessa delicatezza adoperata nel caso dello straccio, ovvero senza premere eccessivamente. In caso contrario la rete potrebbe uscire dalla sua sede. Una volta tolta la polvere facendo funzionare l’aspirapolvere alla velocità minima, si può passare ad utilizzare il vaporetto.

Con il vaporetto si può dirigere il getto di vapore verso la rete, mantenendolo a debita distanza, liberando tutti i fori ostruiti dalla polvere. Quando si utilizza il vaporetto, per evitare di danneggiare la rete, è sempre opportuno prestare la massima attenzione al modo in cui lo si utilizza. Oltre a mantenerlo sufficientemente distante infatti, non bisogna soffermarsi troppo a lungo sullo stesso punto. In altre parole si dovranno compiere movimenti rapidi e veloci, sull’intero telo, per evitare che il calore sviluppato dal vaporetto possa bruciare la rete. È opportuno infine ricordare come la zanzariera vada pulita almeno una volta ogni tre mesi, così da mantenerla efficace ed assicurare alla propria abitazione il giusto ricircolo d’aria.

L’articolo Perché è importante pulire le zanzariere? proviene da Corso Italia News.