Nessuno ferma il Bitcoin: superata la soglia dei 60mila dollari

Una corsa senza freni che non sembra conoscere un termine, nel senso di fine: il Bitcoin è la criptovaluta più nota, quella che negli ultimi mesi ha visto la crescita maggiore del proprio valore

Da qualche mese il tema è su tutti i più grossi media a livello mondiale dato che la valuta elettronica aveva toccato, nella prima fase del 2021, la quota record di 50 mila dollari.
Una quotazione che poi era scesa, inevitabilmente, portando qualcuno a parlare di classica bolla speculativa: ma così non è stato dato che nelle ultime ore il Bitcoin è salito ulteriormente, sfondando i 60mila dollari di valore durante un’enorme corsa al rialzo in parte alimentata da Tesla, il marchio di auto elettriche che ha deciso di puntare in modo deciso sul Btc.

Asset sicuro o volatile?

La domanda che in molti si stanno ponendo è la seguente: il Bitcoin è un asset sicuro o volatile? Per capirlo basta dare uno sguardo al suo andamento storico negli anni; come si può vedere sul sito kriptomat.io/it/bitcoin-btc-valore/, sono molti i fattori che vanno ad influenzare il prezzo finale del Bitcoin e che dovrebbero essere tenuti in considerazione da chi decide di investire su questa valuta virtuale.
Perché nel corso degli anni l’essenza del Bitcoin è mutata, oggi chi si rivolge al suo acquisto lo fa come investimento, quasi si trattasse di un bene rifugio, cosa che in realtà non è visto che il Bitcoin, così come tutte le criptovalute, è estremamente volatile. Termine che in finanza va ad indicare un asset soggetto ad improvvise salite per avere poi cali repentini.
E fino ad ora, nel corso della sua vita (che parte nel 2009), il Bitcoin è stato così, volatile e non certamente sicuro. Negli ultimi mesi la tendenza sembra essersi in parte ribaltata ed oggi, soprattutto grazie all’attenzione delle aziende più importanti del mondo oltre che delle istituzioni, il Bitcoin sembra poter essere un asset molto più affidabile.

Investire o meno: questo è il dilemma

Per un certo profilo di investitore, il Bitcoin può essere un asset estremamente allettante; soprattutto se si va ad analizzare il sul excursus, fatto di una salita incredibile se si pensa che nel 2009 non aveva valore (lo si poteva acquistare con pochi centesimi di euro) e che oggi vale invece 60 mila dollari.
Altro elemento a favore, la facilità di investimento: oggi è possibile acquistare Bitcoin su una delle tante piattaforme del web e lo si può perfino scambiare con contanti o attività come l’oro. L’elevata liquidità associata al bitcoin lo rende un ottimo mezzo di investimento per chi stia cercando un profitto a breve termine. Ma, vista l’elevata domanda di Bitcoin e più in generale di criptovalute negli ultimi tempi, le monete digitali possono anche essere un investimento a lungo termine.

L’articolo Nessuno ferma il Bitcoin: superata la soglia dei 60mila dollari proviene da Corso Italia News.