Msc e Palumbo insieme per gestire il cantiere di Malta

Nascerà a Malta, grazie a gruppi di origine napoletana, il più grande polo di manutenzione e riparazioni per navi di nuova generazione, anche alimentate a gas naturale liquefatto. Msc Cruises, dell’armatore Gianluigi Aponte, e la Palumbo Group, dell’imprenditore Antonio Palumbo, hanno creato una joint venture per gestire il cantiere Palumbo Malta Shipyard con l’obiettivo di aumentare la potenzialità produttiva del settore marittimo.

Si tratta di un accordo di proporzioni gigantesche per quanto riguarda lo shipping: si mettono insieme due colossi dei rispettivi settori per occupare un nuovo spazio che diventerà determinante nei prossimi anni. In pratica Msc Cruises prende una quota del 50% nel cantiere navale e diventa partner dell’attuale proprietario la Palumbo Shipyards. I cantieri maltesi da quando sono stati rilevati da Antonio Palumbo sono diventati il punto di riferimento della cantieristica nel Mediterraneo.

L’impianto, di proprietà del governo maltese, dispone di grandi spazi e di bacini capaci di accogliere anche super navi. Antonio Palumbo ha fatto il resto, facendolo diventare una eccellenza, attrezzando il cantiere con moderne attrezzature e anche di un settore specializzato per super e giga yacht. Nell’accordo tra Msc Cruises e Palumbo sono previsti anche notevoli investimenti: si tratta di migliorare l’efficienza operativa del cantiere, che si pone già come leader di mercato, per specializzarlo sulle navi da crociera.

“Sono orgoglioso – ha detto Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo di Msc Cruises – di formare questa joint venture con Antonio Palumbo e il suo gruppo. Questo è il naturale culmine dei nostri legami, già forti e amichevoli, che si sono sviluppati grazie alla grande professionalità dimostrata negli anni. Non vediamo l’ora che le nostre navi usufruiscano di questi servizi di refitting all’avanguardia”.

Nell’accordo è previsto che Palumbo Malta Shipyard verrà utilizzato sia dalle navi di Msc Cruises che dalle navi da carico e i traghetti del Gruppo Msc, inoltre continuerà a servire la clientela storica del cantiere. Di particolare rilievo sarà l’introduzione di tecnologie all’avanguardia per consentire la manutenzione e la riparazione della prossima generazione di navi da crociera alimentate a gnl (gas naturale liquefatto) attualmente in costruzione per la flotta di Msc Cruises nei Cantieri dell’Atlantico a Saint Nazaire in Francia. Il gnl è il combustibile marittimo più rispettoso dell’ambiente disponibile oggi sul mercato.

“Sono felice – ha detto Antonio Palumbo, fondatore e presidente di Palumbo Group – di questa joint venture con la famiglia Aponte perché, oltre ad avere un rapporto di amicizia personale e consolidato negli anni, ci unisce una filosofia imprenditoriale comune. Questo accordo non è solo un’operazione finanziaria ma è finalizzato al rafforzamento del nostro network e si innesta in una strategia aziendale di gruppo. Oggi sono fiero di allargare i nostri servizi, consolidati negli anni grazie ad esperienze di grande portata, attraverso questa partnership con un player di livello mondiale. Sono certo che il futuro ci darà ragione”.

di Antonino Pane da Il Mattino

The post Msc e Palumbo insieme per gestire il cantiere di Malta appeared first on SorrentoPress.