I Sentieri dell’Amore IV edizione, via alla premiazione

Il Concorso Letterario Nazionale “I Sentieri dell’Amore”, giunto quest’anno alla IV edizione, premierà i vincitori il prossimo 15 novembre 2019 presso la Biblioteca Gastronomica “Angie Cafiero”

 

L’amore in tutte le sue sfaccettature è intriso nelle opere dei partecipanti al Concorso Letterario Nazionale “I Sentieri dell’Amore”, indetto dall’Associazione Culturale “Sfumature in Equilibrio” e giunto quest’anno alla sua IV edizione. L’evento, organizzato con il Patrocinio del Comune di Meta, vedrà la cerimonia di premiazione dei vincitori e la presentazione dell’antologia celebrate il prossimo 15 novembre 2019 alle ore 19:00 sotto la conduzione attenta di Luisa Esposito.

L’ingresso alla cerimonia di premiazione è libero. Di seguito i vincitori della IV edizione del concorso:

SEZIONE POESIA

1° Classificato sezione Poesia – ATTILIO MUSCOLINO (Bolzano) con l’opera “Notturno” – Per i tratti morbidi con cui l’autore ha riportato in versi l’essenza di un istante d’amore ritratto nel silenzio e nel gesto semplice di tenersi per mano. In un attimo “Notturno” in cui sono le parole stesse a fare da colonna sonora all’amore.

2° Classificato sezione Poesia – LUCIA RUSSO (Meta,Napoli) con l’opera “Labbra di rose” ­- La passione delle “Labbra di rose” innescano la dualità di fuoco e mare, di intimità e bufera. Le fiamme del sentimento mitigate dal calmo abbraccio del mare, semplice e tempestoso come la vita.

3° Classificato sezione Poesia – ROBERTO CAUTIERO (Sorrento, Napoli) con l’opera “L’amore è un’onda di marea” ­- L’autore ci trascina sul fondo come spesso l’amore fa nella vita per poi riportarci a galla su un’onda di marea descrivendo questo sentimento come apice e limite delle percezioni dell’uomo, nel ciclo eterno di distruzione e rinascita.

MENZIONI SPECIALI POESIA

MATTEO AUTUORI (Bergamo) con l’opera “Lettera ad una musa distratta” – L’autore ci regala con le sue parole l’illusione di un paradiso a un passo di distanza dalla felicità che si trasforma nell’oblìo della perdita, per una sofferenza che tutti e spesso hanno provato sulla loro pelle.

LUIGI BELVISO (Foggia) con l’opera “Mi hai regalato” – L’autore nelle sue parole ci regala la felicità di una frase semplice, di una promessa di un amore che vincerà il tempo e le difficoltà fino al momento in cui null’altro potrà esistere se non il suo ricordo.

CLAUDIO MATTIELLO (San Giuseppe Vesuviano) con l’opera “Nel canto di un poeta” – L’autore con le sue parole trasforma i cocci di un amore in cristalli che conserva geloso come i momenti di felicità in contrapposizione alle spine di una rosa dimenticata.

SEZIONE NARRATIVA

1° Classificato sezione Narrativa – EDITH LOPRIENO (Varese) con l’opera “Incontrare ancora il suo sguardo” – L’amore non è una questione di tempo o di sesso ma è il sentimento che ci spinge alla costante ricerca di quello sguardo che ci alleggerisce il cuore dai dolori che la vita inevitabilmente ci serba come l’autrice fa emergere chiaramente dalle sue parole.

2° Classificato sezione Narrativa – LUIGI FOGLIA (Parma) con l’opera “Al tramonto” – L’autore ci fa capire in queste pagine come la fine non sia mai una parola definitiva ma che una fine può essere un nuovo inizio e anche nell’ora più buia al tramonto della vita l’amore può far nascere un sorriso e dare una speranza.

3° Classificato sezione Narrativa – NADIA PEDRAZZI ( Modena) con l’opera “I miei colori” – Ci sono affetti troppo profondi ì, unici e duraturi per essere scritti se non con un’istantanea, esattamente come quella che l’autrice riporta nei colori e nelle emozioni della nascita di un figlio.

MENZIONI SPECIALI NARRATIVA

CLAUDIO MATTIELLO (San Giuseppe Vesuviano, Napoli) con l’opera “Figlio d’amore” – La purezza dell’amore dei bambini si manifesta in quelle espressioni uniche che solo loro sanno regalare al mondo. Come il ritenere una fortuna, al di là di ogni stereotipo, l’avere due mamme o due papà. Grazie all’autore per averci regalato un amore privo di pregiudizi.

FRANCESCA FORNARI (Roma) con l’opera “Sana o Salva” – “Sana o Salva” ci regala la complessità di un amor omnia vincit che supera avversità di ogni tipo per arrivare ad una quotidianità che solo un sentimento forte come l’amore può ritrovare in ogni difficoltà.

Una menzione speciale è stata inoltre assegnata a ROSANNA PORZIO (Meta) per lo scatto “Innamorati”, inserito sulla quarta di copertina dell’antologia del premio.

L’articolo I Sentieri dell’Amore IV edizione, via alla premiazione proviene da Corso Italia News.