Da Maiori Francopio Pellegrino vola a Strasburgo al Parlamento Europeo

Rinunciare all’opportunità di visitare il Parlamento europeo era impossibile per Francopio Pellegrino, giovane intraprendente di Maiori, che è volato in questi giorni a Strasburgo. Per la sua voglia di conoscere le istituzioni, la passione per la politica, questa era una chance che certamente non poteva rifiutare e quindi si è “catapultato” a Palazzo d’Europa. Positanonews ha sentito Francopio proprio al termine di una seduta plenaria, a cui ha assistito all’interno dell’emiciclo.

Francopio Pellegrino Maiori Parlamento Europeo Strasburgo Antonio Tajani Manfred Weber Fulvio Martusciello

Francopio Pellegrino con la delegazione a Strasburgo

Ciao Franco, come è andata questa visita a Strasburgo?
“E’ stata davvero una bella esperienza, mi ha inorgoglito davvero tanto far parte di questa piccola delegazione con l’onorevole Fulvio Martusciello, il quale è stata una persona squisita sia nel portarci a Strasburgo ed illustrarci il Parlamento, che farci conoscere persone di spicco dell’Europarlamento e non. Consiglio veramente a tutti di vivere con i propri occhi questa realtà.”

Cosa ci racconti del Parlamento europeo? Come hai trovato il contesto istituzionale?
“Il Parlamento europeo è un sistema che molti miei coetanei disapprovano, io penso che ognuno di noi deve assistere ad una plenaria, andare materialmente lì, per capire e per comprendere veramente come il Parlamento europeo possa essere uno strumento importante per veicolare tutte le scelte decisionali, dalle migliorie infrastrutturali ai servizi, ma anche lo scambio interculturale è importante, sono da tenere ben strette le relazioni tra varie nazioni dell’Unione Europea. Quindi sono rimasto esterrefatto da tale sistema, ben funzionante.”

Francopio Pellegrino Maiori Parlamento Europeo Strasburgo Antonio Tajani Manfred Weber Fulvio Martusciello

Francopio Pellegrino con il Presidente dell’Europarlamento, Antonio Tajani

Chi hai incontrato in questi tre giorni?
“In questi tre giorni ho avuto il piacere di incontrare per l’appunto l’onorevole Fulvio Martusciello, candidato al Parlamento con il PPE (Partito Popolare Europeo) e Forza Italia, mentre il giorno seguente nell’Europarlamento ho avuto l’onore di intraprendere varie conversazioni sia con il Presidente dell’Assemblea parlamentare Antonio Tajani, e Manfred Weber, capogruppo del PPE. Con Martusciello poi ho anche pranzato e parlato delle questioni prioritarie riguardo la Costiera Amalfitana. E’ stato interessante confrontarmi con tali figure, personalità molto preparate e potenti, che si dimostrano disponibili all’ascolto dei più giovani, mostrando un grande savoir-faire.”

Francopio Pellegrino Maiori Parlamento Europeo Strasburgo Antonio Tajani Manfred Weber Fulvio Martusciello

Quali novità porti dalle istituzioni europee a noi cittadini e i giovani della Costa d’Amalfi?
“Riguardo alle novità, ho assistito una plenaria in cui gli europarlamentari, in rappresentanza delle proprie nazioni, difendevano i diritti degli artisti contro i giganti delle case discografiche: si doveva votare sul tema dei diritti d’autore e si discuteva del fatto che le grandi industrie discografiche, non attribuiscono giusto valore, e quindi giusto guadagno ad artisti di un certo spessore. Quindi come insegnamento che posso portare ai giovani della Costiera è un rinnovo dell’invito a constatare personalmente e toccare con mano le opportunità che il sistema Europa offre, che per l’appunto non è un istituzione astratta, lontana dalla nostre menti e dalle case, ma un vero e proprio Parlamento che effettua le promesse sostenute a difesa dei cittadini, dagli artisti agli artigiani, sul territorio europeo.”

L’articolo Da Maiori Francopio Pellegrino vola a Strasburgo al Parlamento Europeo proviene da Positanonews.