Costiera Amalfitana, traffico insostenibile: un’altra giornata di invasione

La Statale Amalfitana sta vivendo l’ennesima giornata di invasione ottobrina, con soprattutto da parte di bus e centinaia di minivan, che stanno raggiungendo Positano da entrambe le direzioni. Tantissime sono le segnalazioni che sono arrivate in queste ore alla nostra redazione, questa mattina nei pressi de La Taverna del Leone, a Laurito, c’è stato anche un incidente con le dinamiche ancora non chiare, tra un minivan fermo, un motorino e una motocicletta, con quest’ultima che sembra aver avuto la peggio.

Un’altra giornata a maglie nere, con il traffico sempre più insostenibile e tante difficoltà per chi deve mettersi alla guida sulla SS 163. La Costiera Amalfitana sta soffrendo di un sovraffollamento inedito in questo periodo dell’anno, un autunno per certi versi esaltante dal punto di vista delle presenze turistiche, ma che ha un impatto negativo sul fronte della viabilità sul territorio: le navi da crociera stanno sbarcando una marea di persone, che si mettono in viaggio per escursioni sulla Divina, adoperando spostamenti in minivan.

In molti ci chiedono che devono essere limitate le presenze di persone, citando ad esempio Venezia, facendo una disamina sulla tipologia di turismo che è stato sdoganato negli ultimi tempi in Costa d’Amalfi. Allo stato attuale c’è urgenza di promuovere una viabilità sicura e sostenibile, ma addirittura c’è chi gioca con questa realtà dei fatti, mettendo in cima nelle priorità gli interessi di pochi, parlando di mettere in discussione il provvedimento anti-traffico adottato dal Prefetto oppure proponendo addirittura di dividere in due la Costiera Amalfitana.

L’articolo Costiera Amalfitana, traffico insostenibile: un’altra giornata di invasione proviene da Positanonews.

Costiera Amalfitana, traffico insostenibile: un’altra giornata di invasione

La Statale Amalfitana sta vivendo l’ennesima giornata di invasione ottobrina, con soprattutto da parte di bus e centinaia di minivan, che stanno raggiungendo Positano da entrambe le direzioni. Tantissime sono le segnalazioni che sono arrivate in queste ore alla nostra redazione, questa mattina nei pressi de La Taverna del Leone, a Laurito, c’è stato anche un incidente con le dinamiche ancora non chiare, tra un minivan fermo, un motorino e una motocicletta, con quest’ultima che sembra aver avuto la peggio.

Un’altra giornata a maglie nere, con il traffico sempre più insostenibile e tante difficoltà per chi deve mettersi alla guida sulla SS 163. La Costiera Amalfitana sta soffrendo di un sovraffollamento inedito in questo periodo dell’anno, un autunno per certi versi esaltante dal punto di vista delle presenze turistiche, ma che ha un impatto negativo sul fronte della viabilità sul territorio: le navi da crociera stanno sbarcando una marea di persone, che si mettono in viaggio per escursioni sulla Divina, adoperando spostamenti in minivan.

In molti ci chiedono che devono essere limitate le presenze di persone, citando ad esempio Venezia, facendo una disamina sulla tipologia di turismo che è stato sdoganato negli ultimi tempi in Costa d’Amalfi. Allo stato attuale c’è urgenza di promuovere una viabilità sicura e sostenibile, ma addirittura c’è chi gioca con questa realtà dei fatti, mettendo in cima nelle priorità gli interessi di pochi, parlando di mettere in discussione il provvedimento anti-traffico adottato dal Prefetto oppure proponendo addirittura di dividere in due la Costiera Amalfitana.

L’articolo Costiera Amalfitana, traffico insostenibile: un’altra giornata di invasione proviene da Positanonews.