Castellammare di Stabia. Dissesto idrogeologico e Faito, l’assessore Russo: “Entro un anno i lavori”

Castellammare di Stabia – Arriva il finanziamento da parte della Regione Campania per il dissesto idrogeologico. 10 milioni di euro per un problema che, da anni, pende sulla testa dei residenti del centro antico e della zona collinare stabiese. Il progetto, presentato circa sei anni fa non ha avuto una vita facile. Una trafila lunga fatta di ritardi, controversie, ricorsi. Questa opera dai costi milionari donerebbe una faccia tutta nuova al Faito e aiuterebbe a risolvere gran parte dei problemi di tutta l’area del centro antico e collina. «Le acque che scendono dal Faito vengono convogliate tutte verso il mare – spiega l’Assessore Russo – Una “via naturale” che si è creata nel tempo. I canali di raccolta e convogliamento sono stati fatti in epoca borbonica ed è facile pensare che non rispondano al fabbisogno dei giorni nostri. Andremo ad intervenire su questi canali anche se con non poche difficoltà. Abbiamo il rifinanziamento del progetto e già sto lavorando per intercettare altri fondi regionali per completare del tutti questi lavori». Come spiegato dall’Assessore Russo i canali di convogliamento non sono tutti “a cielo aperto”, ma alcuni sono interrati e quindi i lavori di rifacimento e riadattamento sono particolarmente onerosi. «Gran parte del finanziamento regionale da 10 milioni di euro viene assorbita dalle opere sul versante nord del Faito – afferma Russo – ma naturalmente, come già detto, mi sono attivato per intercettare altri fondi per la sistemazione dei canali interrati. Posso dire quasi con certezza – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici di Castellammare di Stabia – che entro un anno partiranno i lavori di riqualificazione. Sono certo dell’avvio del progetto perché già ho avuto un primo approccio in merito con il sindaco Cimmino e con la Giunta ed effettivamente posso affermare che c’è una volontà unanime ad accelerare in maniera consistente e dare il via all’opera». (Fonte: onlinemagazine.it)