Capri. Iniziano i controlli per il cavidotto Capri-Sorrento. Divieto di pesca e navigazione sino al prossimo aprile

Capri. Le operazioni approfondite di controllo sul cavidotto Capri-Sorrento sono iniziate in questi giorni e dureranno fino al prossimo mese di aprile. Il collegamento sottomarino unirà entro la fine del 2019 l’isola di Capri con la penisola sorrentina, dopo la realizzazione del primo collegamento che ha già unito l’isola azzurra con Torre Annunziata, fornendo in tal modo una doppia alimentazione. Per permettere le indagini subacquee nella zona interessata scatta il divieto di pesca e navigazione sino al prossimo 18 aprile nel raggio di 400 metri dalla motobarca preposta ai controlli,  con il divieto assoluto di «navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale, praticare la balneazione, effettuare attività di immersione con qualunque tecnica, svolgere attività di pesca di qualunque natura». Inoltre, il responsabile dei lavori è tenuto ad assicurarsi all’inizio di ogni giornata che gli specchi acquei interessati dai lavori siano liberi da qualsivoglia presenza non autorizzata di cose e/o persone. Allo stesso modo dovranno immediatamente interrompere lo svolgimento delle operazioni se si dovessero riscontrare eventuali presenze ed ogni attività connessa all’uso del mare non espressamente autorizzata. Esenti dal provvedimento sono le unità navali della società incaricata dei lavori e quelle delle forze dell’ordine.

L’articolo Capri. Iniziano i controlli per il cavidotto Capri-Sorrento. Divieto di pesca e navigazione sino al prossimo aprile proviene da Positanonews.