Autunno e gite fuori porta: un viaggio a Tivoli

Cosa c’è di meglio di una gita fuori porta per trascorrere il tempo libero? L’autunno, in particolare, è una stagione magica per via dei colori unici che la natura regala, un’ occasione imperdibile per  visitare posti suggestivi

Per chi ama andare alla scoperta di patrimoni storici e artistici poco dibattuti, una meta da non perdere è l’incantevole Tivoli. Situata ad appena 30 chilometri da Roma, sui Monti Tiburtini, questa splendida città non smette di stupire i visitatori per la bellezza variegata e senza tempo dei luoghi che la compongono.
Visitando Tivoli vi sentirete immersi in un’atmosfera antica fatta di storia e archeologia romana, terme di rara bellezza e meravigliose ville rinascimentali, patrimonio mondiale dell’UNESCO. Ecco alcuni dei luoghi da non perdere che si consigliano per visite guidate a Tivoli.

Il Santuario di Ercole Vincitore

Un capolavoro eretto nel corso del II secolo a.C. vicino all’ingresso dell’ antica città: il Santuario di
Ercole Vincitore a Tivoli è uno dei più grandi complessi sacri dell’architettura romana in epoca repubblicana, dedicato al dio dell’antica Tibur.
In origine il santuario occupava una superficie di 3000 mq, innalzandosi per 50 metri a picco sul fiume Aniene. Lo scopo di tanta magnificenza era quello di colpire tutti i visitatori che giungevano a Tivoli da Roma. Era composto da tre ambienti: il teatro, il tempio e una piazza enorme che fungeva da area sacra.
Oltre a una valenza religiosa il santuario svolgeva anche una funzione di aggregazione sociale, essendo un centro imponente di scambi commerciali: mercati e vie sotterranee costituivano la base strutturale dell’area sacra soprastante.
Nel corso dei secoli, venuta meno la funzione primaria di luogo di culto, si trasformò dapprima in ricovero e poi in convento, fonderia, centrale idroelettrica e cartiera.

Le tre ville

Villa d’Este, Villa Adriana (Patrimoni Mondiali dell’Umanità) e Villa Gregoriana (gestita dal FAI) sono il vero cuore pulsante della storia e della bellezza di Tivoli. Villa Adriana è il più grande e maestoso complesso mai appartenuto ad un imperatore romano, con  pavimenti e rivestimenti interamente composti da marmi pregiati.
Villa d’Este è un magnifico esempio di architettura rinascimentale, che incanta per i giochi d’acqua
delle numerose fontane. Grazie al lavoro mirabolante degli idraulici dell’epoca, la villa regala emozioni indimenticabili per i continui zampilli, ruscelli e cascate di acqua in cui ci si imbatte
visitandola.
Villa Gregoriana è una perla di assoluta bellezza incastonata nel verde rigoglioso del parco di Tivoli gestito dal Fondo Ambiente Italiano, ricco di boschi, grotte e sentieri, rinominato Parco di Villa Gregoriana. È un’area naturale di immenso valore storico e paesaggistico, nella valle scoscesa
tra la sponda dell’Aniene e l’acropoli romana.

L’articolo Autunno e gite fuori porta: un viaggio a Tivoli proviene da Corso Italia News.